© Vittorio Zunino Celotto

Beauty

Haute Couture AI 18-19: i migliori beauty look e le tendenze trucco e capelli cui ispirarsi

二分彩计划专家 www.akels.cn Riferimenti agli Anni '60 e agli anni '80, ma anche cat-eyes e trecce estremamente contemporanei

Particolari beauty-soddisfazioni sono giunte dalla Haute Couture di Parigi. Quella dedicata al prossimo Autunno-Inverno che, in fatto di spunti “di bellezza”, è stata particolarmente ricca. Precisa anche nel dare indicazioni trasferibili nella vita quotidiana, propensione non così scontata in territorio couture.

Capelli Anni Sessanta. Volume à gogo. I capelli non sono ricci, ma lisci e cotonati alla radice. Rappresentati da immense e lunghe parrucche - pensate da Guido Palau in collaborazione con Josh Wood - sulla passerella di Valentino. Verticalizzati in cofane decorate con piccole trecce by Sam McKnight, da Fendi. Anche da Giambattista Valli si sono visti volumi importanti, su chiome raccolte a caschetto e fermate da una fascia con grande fiocco piatto.

Trucco Anni Ottanta. Very bold da Ralph & Russo dove i make-up artist hanno “caricato” le palpebre di viola e fucsia abbinandole al rossetto rosso. Più soft la versione di Linda Cantello per Armani Privé, dove il trucco ha proposto un mashup di anni '50, anni '60 e '80 in combinazioni di rosa e nero.

Cat-eye estremo. Coloratissimo e tagliente - disegnato solo sulla palpebra superiore - by Pat McGrath da Valentino, sexy e felino by Peter Philips da Fendi. Qui i tratti spessi di nero, con tocchi di bianco, incorniciano completamente l’occhio allungandolo a più non posso verso l’esterno e verso l’alto.

Capelli frisé. Ancora un riferimento agli Anni Ottanta ma in fatto di hair. Frisé full come da Jean Paul Gaultier oppure "semi" come da Christophe Josse dove gli hair stylist hanno lavorato solo sulla parte della capigliatura che incornicia il viso.

Trecce edgy. Da Jean Paul Gaultier sono appese sul mono orecchino. Diventano un gioco, un accessorio da cambiare a seconda del look. Da Guo Pei invece sono fitte, aderentissime al cuoio capelluto, imbrigliano tutti i capelli. Le modelle impersonano creature ottocentesche e aliene allo stesso tempo.

Coda amore mio. Quattro versioni a voi la scelta. Bassa, liscia e minimal da Givenchy. Elaborata a strati da Iris van Herpen. Alla greca, rigida e ingabbiata in un nastro sottile da Dior. Rockabilly by Sam McKnight da Chanel**.**

  • 西藏昌都:大棚温泉藏鸡蛋“一村一品”成脱贫攻坚重头戏 2018-08-20
  • 顺义区--北京频道--人民网 2018-08-20
  • 803| 971| 541| 427| 312| 951| 366| 414| 672| 251|